Economia dell'ambiente

  • Corso di Laurea: Corso di Laurea Magistrale in Economia e Direzione Aziendale
  • Anno: 2
  • Crediti: 6
  • Docenti: - Montesi Cristina
  • Consulta il materiale didattico

  • Programma:
    ECONOMIA DELL’AMBIENTE a.a. 2017/2018
    Prof. ssa Cristina Montesi

    Obiettivi del corso

    Il corso intende fornire le conoscenze di base per poter interpretare con spirito critico la nozione di crescita economica, per poter comprendere l’importanza, negletta dall’economia neoclassica, che il capitale naturale riveste in campo economico, per poter capire i fallimenti del mercato operanti in campo ambientale ed i possibili rimedi, di natura non solo economica, da adottare per ovviare a tali fallimenti. Nell’analisi delle problematiche ambientali e delle possibili soluzioni viene operato un confronto comparato tra l’approccio tradizionale offerto dall’economia dell’ambiente e quello più innovativo propugnato dall’economia ecologica nei suoi diversi filoni di pensiero.

    Programma
    - 1. Economia dell’ambiente ed economia ecologica: due differenti approcci teorici per la risoluzione dei problemi ambientali. - 2. I diversi filoni dell’economia ecologica: la scuola termodinamica, il filone istituzionalista, la bioeconomia. – 3. La macroeconomia dell’ambiente: crescita o sviluppo sostenibile? Limiti tecnologici, biofisici ed etico-sociali alla crescita. Il concetto di sviluppo sostenibile. Sostenibilità forte e debole. Lo sviluppo sostenibile come obiettivo politico mondiale. Sostenibilità globale e locale. Le direttrici possibili per una riconversione ecologica dell’economia. La costruzione di un nuovo paradigma economico-ecologico. – 4. Il rapporto tra ambiente e sistema produttivo. Il ruolo del capitale naturale in economia nelle sue differenti tipologie. Radici storiche del pensiero economico ambientalista. - 5. La contabilità ambientale: dal PIL al Prodotto Netto Ecologicamente Sostenibile. Altri indicatori del benessere economico sostenibile di una Nazione. – 6. La microeconomia dell’ambiente: i fallimenti del mercato connessi alle questioni ambientali. – 7. I principali fallimenti del mercato: il caso delle esternalità negative, dei beni pubblici, dei beni comuni globali e locali, dei rifiuti.
    - 8. Limiti e pregi degli strumenti adottabili per ovviare alle esternalità negative: accordi fra privati (teorema di Coase), strumenti amministrativi (norme “comando e controllo”), economici (tasse, canoni, sussidi, assicurazioni, mercati artificiali), volontari (strumenti, singoli o di gruppo, di gestione ambientale ed etica aziendale, accordi volontari in campo ambientale). – 9. Le soluzioni per ovviare ai fallimenti del mercato sottesi ai beni pubblici: attribuzione dei diritti di proprietà, produzione pubblica, regolamentazione pubblica, regolazione sociale, la via etica e delle virtù civili. - 10. Le soluzioni per ovviare ai fallimenti del mercato sottesi ad alcune tipologie di beni comuni globali: accordi tra stati, attribuzione dei diritti di proprietà agli Stati per una quota parte del bene comune, creazione di agenzie internazionali. - 11. Le soluzioni per ovviare ai fallimenti del mercato sottesi ai beni comuni locali ed ai beni comuni di nuova generazione: attribuzione dei diritti di proprietà al privato, allo Stato, alla comunità. - 12. Approfondimento monotematico: “L’Umanesimo che non può tramontare: Adriano Olivetti e l’Economia Civile”.

    Testi consigliati

    M.Bresso, "Per un’economia ecologica", Nis, Roma, 1993 (Introduzione, Cap.1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 12, 13, 14, Conclusioni).
    C.Montesi, "Raccolta di scritti in tema di Economia Ambientale", 2016 (dispensa).
    C.Montesi, "I beni comuni al crocevia tra simpatia per il prossimo ed interesse personale", in Annali della Fondazione Basso 2010-2102/7, “Tempo di beni comuni. Studi multidisciplinari”, Ediesse Roma, 2013, pp.217-255.
    C.Montesi, "Pensare come Leonardo da Vinci per un’economia a zero rifiuti", in Cimino L., Fanò L., Santambrogio A., Stanghellini E., Veronesi F. (2018) (a cura di),“Fare Scienza oggi”, Morlacchi editore, Perugia, pp.391-412.

    Testi consigliati per la parte monotematica

    L.Gallino, "L’impresa responsabile. Un’intervista ad Adriano Olivetti", Einaudi, Torino, 2014.

    Altro materiale didattico integrativo verrà fornito a lezione dal docente. Il corso sarà integrato anche da seminari interdisciplinari effettuati da esperti esterni e/o da visite di istruzione e/o da proiezioni filmiche.

  • Collaboratori
    La cattedra di Economia Pubblica si avvale, per la realizzazione dei seminari o dell'approfondimento monotematico, di esperti esterni che variano a seconda dei temi prescelti annualmente.

  • Note
    APPROFONDIMENTO MONOTEMATICO

    Il corso prevede un approfondimento monotematico ogni anno da parte del docente. Ecco l'excursus dei temi trattati nel corso degli anni accademici:

    2004/2005 La storia del clima
    2005/2006 L'economia all'idrogeno
    2006/2007 Le energie rinnovabili
    2007/2008 Il mutamento climatico ed il global warming
    2008/2009 La Bioeconomia di Georgescu Roegen
    2009/2010 La teoria della decrescita di Serge Latouche
    2010/2011 Le diverse configurazioni della natura, delle donne e degli animali nel pensiero occidentale e loro ripercussioni sullo sviluppo economico
    2011/2012 Giustizia selvaggia, ovvero la moralità negli animali
    2012/2103 I beni comuni
    2013/2104 I beni comuni al crocevia tra simpatia per il prossimo e l'interesse personale
    2014/2015 Luoghi o non luoghi? Città, relazioni sociali e risvolti economici
    2015/2106 Il paradiso perduto e le strategie per la sua riconquista
    2016/2107 Pensare come Leonardo per un'Europa a zeri rifiuti
    2016/2017 L’Umanesimo che non può tramontare: Adriano Olivetti e l’Economia Civile

    LA TRADIZIONE SEMINARIALE

    Il corso di Economia dell’ambiente prevede l’effettuazione di seminari, con la collaborazione di esperti esterni, che possono essere collegati all’approfondimento monotematico prescelto nell’anno accademico o riguardare altri argomenti del programma. Ecco l’elenco degli argomenti trattati nel corso degli anni suddivisi per temi e per protagonisti a partire dal 2004:

    2004 “Valutazione dell’impatto ambientale delle attività turistiche sul K2” a cura del Dott.F.Luciani
    2005 “L’idrogeno nella evoluzione dello scenario energetico” a cura dell'Ing.G.Maurini
    2006 “Le Fonti energetiche rinnovabili: potenzialità, problemi, prospettive” a cura dell'Ing.G.Maurini
    2007 “L’Energia fotovoltaica” a cura dell'Ing.G.Maurini
    2008 “L’Energia eolica” a cura dell'Ing.G.Maurini
    2008 "Agenda 21: il patto di sostenibilità della Provincia di Terni e gli eco-musei” a cura dell'Arch.D.Venti
    2010 “I contratti di paesaggio” a cura dell'Arch.D.Venti
    2011 “A scuola di territorio” a cura dell'Arch.D.Venti
    2011 “Contro lo specismo” a cura del Dott.M.Bonifazi
    2012 "I contratti di fiume" a cura dell'Arch.D.Venti
    2013 "Il consumo del suolo e la valutazione dei servizi resi dal capitale naturale" a cura dell'Arch.D.Venti
    2014 "Smart territories nella visione del nuovo PTCP della Provincia di Terni" a cura dell'Arch.D.Venti
    2015 "I servizi di pubblica utilità tra controllo pubblico e finanziamento privato" a cura di Ing.G.Maurini
    2016 "Tutela penale in materia ambientale" a cura dell'Avv.Fabrizio Garzuglia
    2016 "L'efficienza energetica come fattore di sviluppo: obblighi ed opportunità" a cura di Ing.Giorgio Maurini


    LA TRADIZIONE CINEMATOGRAFICA

    PROIEZIONI FILMICHE

    La cattedra di Economia dell’ambiente dal 2004 ha inteso adottare un nuovo linguaggio, quale quello cinematografico, per la comprensione dell'economia ecologica. A tal fine viene visionato in aula un film o un documentario attinente alla tematica dell'approfondimento monotematico prescelto nell'anno accademico dal docente che funge da spunto per una serie di riflessioni economiche e che serve come base di discussione per il seminario effettuato sulla stessa tematica dall'esperto esterno.
    Ecco l'excursus storico dei film visionati, a partire dal 2004, in relazione all'argomento monotematico trattato:

    2004 La storia del clima
    Film: "L'alba del giorno dopo" regia di R.Emmerich, interpreti principali: D.Quaid
    2007 Il mutamento climatico ed il global warming
    Film: "Una verità scomoda" regia di D.Guggenheim, interpreti principali: Al Gore, B.West


    CINEFORUM

    La cattedra di Economia dell’ambiente collabora istituzionalmente con l’Istess (Istituto di Studi Teologico-Sociali) alla realizzazione a Terni, nel mese di novembre, del Festival Popoli e Religioni.

    La cattedra ha partecipato il 26 novembre 2013 presso la Facoltà di Economia di Terni, nella cornice del festival cinematografico "Popoli e religioni-Edizione 2013" realizzato dall'Istess, alla proiezione di due film ("Solving" di Giovanni Mazzitelli e "Suicidio Italia. Storie di estrema dignità" di Filippo Sordi) aventi per oggetto le morti per suicidio di molti imprenditori italiani legate alla recente crisi economica. Al dibattito finale hanno partecipato, oltre agli studenti, la Prof.ssa Cristina Montesi, il Prof.Mario Pagliacci, la Prof.ssa Stefania Parisi dell'Istess, i registi e gli attori protagonisti dei due film.

    La cattedra ha partecipato il 13 novembre 2014 presso il cinema CityPlex di Terni, nella cornice del festival cinematografico "Popoli e religioni-Edizione 2014" realizzato dall'Istess, alla proiezione del documentario "La zuppa del demonio" di Davide Ferrario, presentato al Festival del cinema di Venezia 2014, avente per oggetto i problemi ambientali collegati ai processi di industrializzazione. Al dibattito finale hanno partecipato, oltre agli studenti, il Prof.Alessandro Montrone, la Prof.ssa Cristina Montesi, il Prof.Mario Pagliacci, la Prof.ssa Cristina Traini dell'Istess.

    La cattedra di Economia dell’ambiente ha partecipato il 16 novembre 2015 presso il cinema CityPlex di Terni, nella cornice del festival cinematografico "Popoli e religioni-Edizione 2015" realizzato dal'Istess, alla proiezione del documentario “Il teorema della crisi” di Marcus Vetter, presentato al Festival del cinema di Venezia 2015, avente per oggetto il dinamismo amorale del mondo della finanza. Al dibattito finale hanno partecipato, oltre agli studenti, il Prof.Alessandro Montrone, la Prof.ssa Cristina Montesi, la Prof.ssa Stefania Parisi dell'Istess.

    La cattedra di Economia dell'ambiente ha partecipato il 14 novembre 2016 presso il cinema CityPlex di Terni, nella cornice del Festival cinematografico “Popoli e religioni-Edizione 2016” realizzato dall'Istess, alla proiezione del film “Corpo estraneo” di Krzysztof Zanussi, che ha tematizzato il conflitto tra l’idealismo giovanile e il cinismo disinibito del mondo del business. Al dibattito finale hanno partecipato, oltre agli studenti, il Prof.Alessandro Montrone, la Prof.ssa Cristina Montesi, il Prof. Fabio Santini, Pawel Gajewski, Pastore della Chiesa metodista di Terni.

    La cattedra di Economia dell'ambiente ha partecipato il 15 novembre 2017 presso il cinema CityPlex di Terni, nella cornice del Festival cinematografico “Popoli e religioni-Edizione 2017” realizzato dall'Istess, alla proiezione del film “The Start up” di Alessandro D’Alatri, che tematizzato la creazione di una start-up da parte di un giovane studente universitario privo di scrupoli. Al dibattito finale hanno partecipato, oltre agli studenti, il Prof.Loris Nadotti e la Prof.ssa Cristina Montesi.

    CONVEGNI

    La cattedra di Economia dell’ambiente nel corso del tempo ha organizzato i seguenti convegni interdisciplinari:

    2011

    "Il corpo delle donne", 26 aprile 2011, presso la sede del Cesvol (Centro Servizi per il Volontariato) di Terni con la proiezione del documentario di L.Zanardo “Il corpo delle donne”.
    Sono intervenuti con relazioni al termine della proiezione filmica:
    ADRIANA LOMBARDI, Presidente del Cesvol della provincia di Terni
    CRISTINA MONTESI, Docente di Economia dell’Ambiente, “Economia del corpo ed economia della natura"
    ANNA MARIA CIVICO, Presidente dell’Associazione Cantiere d’Arti, “Attraversamenti trasversali. La rappresentazione di sé nelle prassi artistiche delle donne: percorsi e ricerche nel contemporaneo”
    MARCO BONIFAZI, Co-fondatore e Vicedirettore della rivista filosofico – letteraria Maintenant, “Economia dei corpi, l’attualità di Michel Foucault”.


    CONFERENZE

    La cattedra di Economia dell’ambiente nel corso del tempo ha organizzato le seguenti conferenze:

    2017

    Conferenza sul tema “Beni relazionali, virtù e premialità” del Prof.Luigino Bruni dell’Università LUMSA di Roma realizzata, in collaborazione con Cesvol (Centro Servizi per il volontariato di Terni), il 22/3/2017 presso l’Aula Magna del Dipartimento di Economia sede di Terni, nell’ambito della edizione 2017 degli eventi valentiniani.


    IL GIARDINO D’IMPRESA

    La cattedra di Economia dell’ambiente “ospita” in clima di “amicizia”, come quello che caratterizzava il “Giardino” di Epicuro, ogni anno “dialoghi” sull’economia ecologica tra esperti, professori, imprenditori e gli studenti.
    Ecco l'excursus storico degli argomenti oggetto dei “dialoghi” a partire dal 2013:

    2013

    "La sostenibilità. Responsabilità economica, ambientale e sociale nell’industria del cemento: il caso Colacem". Presentazione, da parte del direttore della Comunicazione Dott. Massimiliano Pambianco della Colacem spa, del bilancio ambientale aziendale e delle linee guida di progettazione, gestione, recupero delle aree estrattive come esempio di buona pratica ambientale dell'industria del cemento (5/12/2013).

    2015
    GREEN ECONOMY E RINASCITA TERRITORIALE

    "GreenAsm: la nuova frontiera dell’economia verde". Presentazione, da parte del Dott.Alberto Pileri, responsabile relazioni esterne di GreenAsm e dell’Ing.Davide Ministro, responsabile impiantistica di GreenAsm, della società GreenAsm impegnata nel recupero del rifiuto solido urbano tramite un processo biologico che genera compost ed energia elettrica (10/11/2015).

    "Terni Energia: la prima smart energy company italiana". Presentazione, da parte dell’Ing. Filippo Calisti, chief financial officer di Italeaf spa, della società Terni Energia impegnata nella produzione di energia da fonti rinnovabili ed in altri promettenti settori della Green Economy (19/11/2015).

    "Italeaf: una company builder per l’industria clean-tech". Presentazione, da parte dell’Ing. Filippo Calisti, chief financial officer di Italeaf spa, della società Italeaf impegnata a fungere da incubatore a nuove start up nel campo della innovazione ambientale (26/11/2015).

    "Novamont: un modello di bioeconomia per la rigenerazione dei territori". Presentazione, da parte della Dott.ssa Daniela Riganelli, consulente Novamont, della società Novamont impegnata nella produzione del materiale biodegradabile Mater Bi (1/12/2015).

    "Arpa Umbria: certificazioni ambientali e competitività aziendale". Presentazione, da parte del Dott.Walter Ganapini, Direttore Generale di Arpa Umbria e della Dott.ssa Laura Beneventi, Dirigente Arpa Umbria per le tematiche EMAS, delle funzioni della Agenzia Regionale per l’Ambiente e delle competenze dell’Agenzia nel campo della certificazione ambientale aziendale con i benefici risvolti dei marchi ambientali sulla competitività delle imprese (9/12/2015).

    "Asm Terni: il management dei rifiuti urbani tra emergenza e progresso". Presentazione, da parte dell’Ing. Stefano Tirinzi, Direttore ASM s.p.a., della Azienda dei Servizi Municipalizzati di Terni che si occupa di produzione e distribuzione di energia, di distribuzione del gas, di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani (10/12/2015).

    2017
    LA VITE ED I SUOI TRALCI: BIOECONOMIA ED ECONOMIA CIRCOLARE

    "Dal carbone al sole: il percorso parallelo della chimica e dell'energia in una prospettiva bioeconomica"
    Ing.Paolo Olivieri, già Dirigente di azienda Gruppo Montedison (5/5/2017)

    "La gestione sostenibile delle risorse idriche"
    Prof.Piergiorgio Manciola, Dipartimento di Ingegneria, Università degli Studi di Perugia (9/5/2017)

    "La Mecca della biologia nell'economia: il caso di GreenAsm"
    Dott.Alberto Pileri, responsabile relazioni esterne di GreenAsm (10/5/2017)

    "La Rivoluzione dell'economia circolare in agricoltura"
    Dott. Roberto Montagnoli, Vice Direttore Regionale della Coldiretti (24/5/2017)

    "Fabbrica e natura: il caso di Nera Montoro: un parco eco-industriale nel segno della circular economy"
    Dott.Federico Zacaglioni, responsabile comunicazione del gruppo Terni Energia e CEO di SkyRobotic srl (26/5/2017)


    VISITE DI ISTRUZIONE

    La cattedra di Economia dell’ambiente, parallelamente alla realizzazione di seminari di approfondimento di un tema specifico di particolare attualità scientifica e/o di frontiera, organizza anche visite di istruzione in realtà imprenditoriali collegate al tema monografico trattato o in realtà particolarmente innovative o organizza la partecipazione ad eventi scientifici-culturali di rilievo. Ecco l’elenco dei luoghi visitati nel corso degli anni:

    2005
    Visita a Terni Research per l’illustrazione del progetto del “Villaggio all’idrogeno” (8/11/2005);
    2008
    Partecipazione alla conferenza “Razionalità e rifiuti” a Città di Castello, organizzato dalla Fiera delle Utopie concrete (XX edizione) (10/10/2008);
    2011
    Partecipazione al convegno “La sfida della Green Economy in Umbria” alla Facoltà di Agraria di Perugia (10/4/2011);
    Visita all’impianto di recupero e riciclo dei rifiuti di Terni Energy di Nera Montoro (20/4/2011).


    PROGETTI FORMATIVI

    Gli studenti del corso di Economia dell'ambiente a.a. 2006/2007, a seguito della trattazione monografica nel 2007 del tema del mutamento climatico, hanno partecipato, anche con la creazione di un apposito CD, nello stesso anno, nel quadro della manifestazione Universdays, organizzata dall’Assessorato alla Ricerca ed Università del Comune di Terni, ad un convegno ove hanno esposto le risultanze del loro lavoro di ricerca sul Global warming e sulle politiche per il suo contenimento.

    Gli studenti del corso di Economia dell’ambiente a.a. 2015/2016 hanno partecipato il 13/1/2016 al bootcamp, promosso ed organizzato a Terni dalla società Italeaf, per le startup del Centro-Sud Italia ammesse alla fase di selezione dell’ottava edizione 2016 dell’evento “Global Social Venture Competition” (Premio internazionale per le idee imprenditoriali con alto valore sociale o ambientale). La giornata è consistita in una lezione di business modeling, effettuata dai docenti di ALTIS, la scuola di alta formazione dell’Università Cattolica di Milano, attraverso l’utilizzo della innovativa metodologia del “business model canvas” ed in una esercitazione in aula per i gruppi sull’applicazione di detta metodologia, nonché in una lezione sulla valutazione dell’impatto sociale delle attività imprenditoriali.